Quello che i tuoi occhi non videro mai

by

La tv ha fatto vedere questa cattedrale. Poi c’è stata una lunga, lenta carrellata su un’altra cattedrale. Alla fine sul video è apparsa quella famosissima di Parigi, con gli archi rampanti e le guglie che puntano alle nuvole. La telecamera è arretrata per mostrare l’intera cattedrale che si stagliava all’orizzonte. […] Poi m’è venuta in mente una cosa e ho detto: “M’è appena venuta in mente una cosa. Ma tu ce l’hai un’idea di che cos’ è una cattedrale? Cioè, di che aspetto hanno? Capisci? Se qualcuno ti dice ‘cattedrale’, hai un’idea di che cosa sta parlando? […]”

Raymond Carver, Cattedrale

 

In quella biblioteca di Almagro Sud
dividemmo l’abitudine e la noia
e la lenta classificazione dei libri
secondo l’ordine decimale di Bruxelles
e mi confidasti la tua curiosa speranza
di scrivere un poema che seguisse
verso per verso, strofa per strofa,
le ripartizioni e le proporzioni
della remota cattedrale di Chartres
(che i tuoi occhi umani non videro mai)
e che fossero il coro e le navate,
l’abside, l’altare e le torri.
Adesso, Schiavo, sei morto.
Dal cielo platonico avrai contemplato
con sorridente pietà
la famosa cattedrale di costrutta pietra
e la tua segreta cattedrale tipografica
e saprai che entrambe,
quella che eressero le generazioni di Francia
e quella che tramò la tua ombra,
sono copie temporali e mortali
di un archetipo inconcepibile.

 Jorge Luis Borges, Le due cattedrali

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: