Istruzioni a una lettera

by

Vai da lui! Lettera felice!
Digli – digli la pagina che non ho scritto –
digli – che ho usato  solo la sintassi –
e tralasciato il verbo e il pronome –
Digli come le dita s’affrettavano –
poi piano procedevano – a fatica –
occhi avresti voluto nelle pagine –
per vedere cosa le turbasse –
Digli – non era una scrittrice molto esperta –
la frase laboriosa lo svelava –
si udivano gli strappi del corsetto –
non aveva che la forza di un bimbo –
Ne provasti pietà – tu – quanto ansimare –
Diglielo – o forse no – puoi sorvolare –
Sapergli gli frantumerebbe il cuore –
e tu ed io saremmo ancor più mute.
Digli – la notte finì prima di noi –
e il vecchio orologio seguitava a nitrire: “Giorno!”
e tu – assonnata – da me invocavi d’essere conclusa –
che cosa mi impediva di continuare?
Digli – con quale cautela ella ti chiuse –
Ma  se vorrà sapere ancora dove rimarrai nascosta
fino a domani – oh lettera felice
scuoti il capo con grazia maliziosa! – e non parlare!

Emily Dickinson, 494

Annunci

Tag: ,

Nessuna Risposta to “Istruzioni a una lettera”

  1. lindanto Says:

    curiosità che chiesa è?

  2. anonimo Says:

    è una delle grandi cattedrali gotiche francesi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: