Dido

by

Meglio i pensieri spogli di Dido,
quando Enea si dipartì,
memore di Sicheo,
arsa di rinuncia,
e pianto
che nemmeno le lacrime
ci sono più,
a memoria
nelle trasparenze di uno sguardo
incapace
di qualsiasi oltre,
perché non c’è domani
se si è perso
il presente.
Dido, Dido,
inginocchiati,
sbatti il volto sulla sabbia,
maledici il mare,
a forza di silenzio;
è tempesta
il cuore
in rivolta.
Ogni ombra è sciabola,
si perde il senso
si sfila la certezza;
un veleno delicato
il consenso.

Eugène Bonnard, Le ombre buie di Dido

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: