Gallo dritto all’essenza

by

Racconto serrato, gremito di fatti immagini scorci, delle esperienze fra collegio e famiglia, di un ragazzo siciliano, durante una stagione, subito dopo la guerra. Nella sua concatenata rapidità di accumulazione memoriale — un ricordare apparentemente affastellato, di marca realistico-grottesca — l’autore trova modo di dipanare le fila di una storia e di fissare icasticamente i lineamenti di un ambiente mediante le risorse di un’immediatezza rappresentativa che, quasi sempre felicemente, si incontra con l’invenzione verbale. Non direi che Consolo sia tutto natura, come appare al nostro Cintioli: ma indubbiamente racconta d’istinto, bruciando nel giro di una pagina, sensazioni, figure, ricordi, per riaccenderne altri nella successiva, con un gusto diretto della comunicazione e del disegno evocativo. Sicché, nella sua spregiudicata sommarietà, nell’abbandono che è fiducia nel raccontare, La ferita dell’aprile — l’adolescenza nelle sue angosce ed emozioni, come nelle sue avventure, nel suo favoloso, e tuttavia in contatto continuo con una realtà minuta, che si popola di echi e di risonanze — acquista il carattere di un’operetta compiuta, della testimonianza genuina. Forse ancora qualche cauto intervento dell’autore potrà giovare a togliere al testo certi modi di un facile sperimentalismo, a vivificare qua e là alcuni passi di maniera. Ma l’esperimento è di indubbio interesse. Sono favorevole alla pubblicazione nel Tornasole.

Niccolò Gallo, parere di lettura su La ferita dell’aprile di Vincenzo Consolo, 15 gennaio 1963

Annunci

Tag: , , , , , ,

Una Risposta to “Gallo dritto all’essenza”

  1. anonimo Says:

    Come dire: tutto chiaro no?
    Appare talmente evidente l’accumulazione memoriale dell’affastellameno di marca realistico-grottesca che dipana le fila della storia e icasticamente ne fissa i lineamenti, che l’immediatezza rappresentativa, nella sua spregiudicata sommarietà, non può che acquistare il carattere di un’operetta compiuta.

    Più chiaro di così!
    Un messaggio che arriva a tutti!

    michela p.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: