Il colpo della notte

by

Fondi di solitudine e grembiuli di more: composizioni grigie come in quei treni che ci portavano al Nord.

Ché lontano germoglia questa passione che nessuno nomina, questa gramigna accesa in vampate di granato e miele amaro.

Ché lontano sono ormai i fieri seni dolenti delle ragazze che alzarono sopra il sogno la sete dei nostri càntari.

La notte ci colpisce con la sua alluvione di mirtilli e stelle.

La notte ci colpisce e camminiamo verso il paese delle leggende dimenticate e gli alberi di ghiaccio

Julio Llamazares, tratto da Poesie complete, Amos edizioni, a cura di Sebastiano Gatto

Pubblicità

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: