Femine belle e laide e vecchi e li criaturi tutti

by

quanno sirena lincinante smosse
l’aria funosa strisciante
nun era bulanza nun era pizìa
nisciuno capìa onde venisse
nui c’accostammo tutti al raille
e niuno passava ma forte sonando
vieppiù sibilante nu cataclisma
nu coso d’aria veniente da celo
nu serpente de moto recamava
lu terreno sfaltato e insieme
cuciva serie de traffici e ‘ncroci
pè uni battaglie pè ll’altri narcosi
perai e piegati e femine belle e
laide e vecchi e li criaturi tutti
riversi come da nastro su per le strade
collo de mia dignitate! speculo opaco
allungato a reggere l’occhiale
periscopio de clare ‘ntenzioni
de logistiche decisioni
sopra mondo affacciato
ocio de laser puntato
su ogni foro luciato
ocio d’anticipo fissante
punto al torace giaccato
manco appellato ossato
manco temporale figurato
en bianco e nero spezzato
se movono clacsonando forte
se fermano s’arrossano
stoppati e clacsonando
repartono acclusendo
s’avviano strusciando

Biagio Cepollaro, Della mancata esplosione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: