Solidarietà

by

Nel pomeriggio aiutai Mihai a portare via col carretto un covone di fieno dal campo. Scendendo dalla collina mi raccontò che quarant’anni prima, mentre conduceva un carretto carico di fieno, aveva guardato in alto e aveva visto dei palloncini volare nel cielo plumbeo di fine autunno. Un paio si erano posati sui terreni di Breb ed erano stati recuperati. C’erano appese delle lettere: disperate richieste d’aiuto degli ungheresi, il cui Paese veniva invaso dai russi. Era il 1956.
“Ma non dovevano chiedere aiuto a noi” disse Mihai. “Siamo solo contadini che lavorano la terra; cosa potevamo fare?”. Aveva pensato che le lettere fossero per loro; era toccante.

William Blacker, Lungo la via incantata, Adelphi

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: