Don DeLillo sugli ottanta anni dell’Einaudi

by

Libri pubblicati a migliaia di chilometri di distanza, libri in una lingua straniera, editori lontani, traduttori che in solitudine cesellano una parola alla volta, una lenta frase alla volta. E l’autore deve potersi affidare. Einaudi. Il solo nome incarna una lunga storia e coraggiosa: sono fortunato a essere uno degli scrittori la cui opera porta su di sé il fiero simbolo di Einaudi.

tratto dal Corriere della Sera del 15 novembre 2013

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: