Non è sufficiente capire qualcuno per aiutarlo

by

A volte, anche se non sappiamo nulla di una persona, ci sembra di saperne abbastanza da poter dire chi è, in che modo ama, di cosa ha paura e che cosa, alla fine la rovinerà. La “rovina”, come destino presente in nuce, è condizione necessaria alle nostre precognizioni. Infatti sono le persone tragiche a farci vedere, senza svelarle, origine e fine della loro tragicità. Chi è saggio si tiene alla larga da questo genere di individui. Si impara, superata l’adolescenza, che non è sufficiente capire qualcuno per aiutarlo. Anzi, capire è il primo passo per il fallimento, è l’anticamera dell’incubo e della privazione dal bello.

Giulia Villoresi, Chi è felice non si muove, Feltrinelli

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: