Archive for dicembre 2014

Simenon: da 7 a 9 giorni per scrivere un romanzo, 3 o 4 per rivederlo

31 dicembre 2014

Simenon, tempi per la stesura di un romanzo

Annunci

Last day (Peanuts)

31 dicembre 2014

The Ballroom at Arles — Vincent van Gogh

31 dicembre 2014

Maestro di diversi saperi

31 dicembre 2014

[…] la scuola ha bisogno di rinnovarsi.
Deve diventare una scuola che aiuta lo sviluppo intellettuale dell’individuo, una scuola di pensiero, capace di sollecitare lo sviluppo di tutte le capacità intellettive di un bambino.

Alberto Manzi, Leggere e scrivere, che bella tv!

In nome di un eroismo fasullo

29 dicembre 2014

William Somerset Maugham, uno dei più grandi scrittori del Novecento

Forestier era svanito. Lo ritrovarono solo un’ora più tardi: giaceva morto davanti alla porta del bagno con il terrier morto stretto tra le braccia. Hardy lo fissò a lungo prima di dire qualcosa.
“Imbecille…” mormorò tra i denti, furioso. “Che maledetto imbecille!”
La sua impostura gli era costata cara. Come chi coltivi un vizio finché quello ha la meglio su di lui e lo rende irrimediabilmente schiavo, egli aveva mentito tanto a lungo da credere alle proprie menzogne. Bob Forestier aveva finto per troppo tempo e scordandosi che si trattava di una farsa, si era comportato nel modo in cui il suo stupido, schematico cervello riteneva dovesse comportarsi un gentiluomo. Ormai incapace di distinguere tra realtà e finzione, aveva sacrificato la vita in nome di un eroismo fasullo.

W. Somerset Maugham, “La pelle del leone”, Storie ciniche, Adelphi, traduzione di Vanni Bianconi

Discepoli verso la lucidità

29 dicembre 2014

Sarah Kane, una delle più grandi scrittrici del Novecento

Sono venuta da e per essere guarita.
Tu sei il mio dottore, il mio salvatore, il mio giudice onnipotente, il mio prete, il mio Dio, il chirurgo della mia anima.
Ed io sono la tua discepola verso la lucidità.

Sarah Kane, da Psicosi delle 4,48

L’agente letterario e l’autore (secondo Linder)

28 dicembre 2014

Erich Linder, il più grande agente letterario italiano

“L’agente non può limitarsi alla scelta dell’editore più adatto e agli aspetti contrattuali o economici […] occorre un suo intervento anche su copertine, caratteri, tipi di edizione, veste, pubblicità, eccetera”; “credo che l’autore sia vittima dell’editore”, “gli editori sono spesso degli ingenui e credo che abbiano bisogno di qualcuno che sappia vedere le cose con cinismo”, “l’autore deve solo pensare a scrivere. A fare i suoi affari ci pensa l’agente”.

Erich Linder, agente letterario

Il perimetro pescioso

24 dicembre 2014

Un giorno decise che nessun pesce del mondo si sarebbe avvicinato troppo al suo perimetro pescioso (quello che voi balordi chiamate anima).

Emmanuela Carbé, Mio salmone domestico, Laterza

20141224-094213.jpg

Perché non gliela regaliamo questa bambola alla nostra nuova amica?

23 dicembre 2014

mali-minori_lenzi_laterza

[…] Vedendo così che la tua nuova amichetta ha preso passione per quella tua unica Barbie che io neanche ti volevo comprare, perché ho sempre pensato che siano meglio quei bei giochi di legno, così semplici e sobri, ti chiedo allora: “Perché non gliela regaliamo questa bambola alla nostra nuova amica?”.
E anche se scorgo smarrimento nei tuoi occhi, anche se riconosco questo inutile attaccamento alle cose terrene che ti rende implorante, apprezzo il fatto che tu abbia il pudore di non ribellarti, e che alla fine tu faccia cenno di sì con la testolina.
Apprezzo il fatto che, nonostante tu abbia stretto un poco il pugno mentre te la sfilavo di mano, alla fine tu abbia mollato la presa. Che tu abbia detto: “Va bene”.
Perché con questo gesto abbiamo fatto felice la tua nuova amica, ma ancor più felice voglio che sia il tuo cuore nel rinunciare a una cosa tanto piccola, sapendo quale felicità infinita è lì ad aspettarti in quello di Gesù.
Quindi non capirò mai perché, fra trent’anni, avrai l’impudenza di dirmi che sono “una bigotta senza cervello”. Fra trent’anni continuerò a non capire perché mi dici che sono “solo uan stronza che fa la santa col culo degli altri”.

Simone Lenzi, “Beni terreni”, Mali minori, Laterza

Si decide per Salinger, 5 novembre 1958, riunione einaudi

23 dicembre 2014

salinger_riunione-einaudi_5

Tratto da I verbali del mercoledì — Riunioni editoriali Einaudi 1953-1963, a cura di Tommaso Munari, Einaudi