Guai a fare commenti sul fisico

by

— Però… ti sei fatta più in carne, – disse. – Una volta eri pelle e ossa.
Era vero, ma non mi piaceva sentirmelo dire. Come tutte le altre ragazze del pensionato, mangiavo porcherie – abbondanti cene precotte e biscotti ripieni di marmellata. Il mio fidanzato, ostinatamente e possessivamente favorevole a tutto ciò che mi riguardava, sosteneva di amare le donne formose e aggiungeva che gli ricordavo Jane Russell. Non mi dava fastidio, detto da lui, ma di solito mi offendevo quando la gente faceva commenti sul mio aspetto fisico. Specie se si trattava di qualcuno tipo Alfrida, che non aveva più nessuna importanza nella mia vita. Ero convinta che persone del genere non avessero il diritto di guardarmi, o di farsi un’opinione sul mio conto, né tanto meno di esprimerla.

Alice Munro, “Mobili di famiglia”, Nemico, amico, amante…, Einaudi, traduzione di Susanna Basso

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: