L’illusione che i tempi siano moderni

by

E.L. Doctorow, L'acquedotto di New York, Mondadori

Penserete di vivere in tempi moderni, qui e adesso, ma questa è l’indispensabile illusione di ogni epoca. Non ci comportavamo come se fossimo preparatori del vostro tempo. Non c’era niente di bizzarro o di colorito, in noi. Ve l’assicuro, la New York del dopoguerra era più creativa, più micidiale, più società di genio di quanto lo sia adesso. […]
Provo un tale amore per questi selvaggi politeisti della mia mente… per questi amici della luce e delle foglie… per questi uomini liberi… una tale invidia per le storie inadeguate che si raccontavano l’un l’altro, per le loro tassonomie, le loro cosmologie… per i loro bei sogni sul mondo in cui si trovavano e su chi lo reggeva…

E.L. Doctorow, L’acquedotto di New York, traduzione di Laura Grimaldi, Mondadori

Annunci

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: