Non sono il portavoce di nessuno. Scrivo per scrivere un libro

by

naipaul_postcard

Penso sempre al libro. Scrivo per scrivere un libro, per soddisfare quel bisogno, per guadagnarmi da vivere, per lasciare una giusta testimonianza quando me ne sarò andato, per cambiare ciò che ritengo incompleto e per migliorarlo. Non sono il portavoce di nessuno. Immagino che nessuno mi vorrebbe come portavoce.

V.S Naipaul, intervista su The Paris Review, 1998

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: