Archive for 10 febbraio 2015

Modi di dire #11: franco soccorritore

10 febbraio 2015

Da qualche giorno, nell’ambito della politica italiana, sta circolando una nuova espressione: franco soccorritore. Il neologismo è stato coniato da Maurizio Gasparri, o almeno lui lo rivendica, come si legge sul Corriere della Sera e su Repubblica, in occasione della tanto discussa elezione del dodicesimo presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Riprendendo il concetto di franco tiratore (calco dal francese franc-tireur), il franco soccorritore caratterizza, in maniera ironica, quella figura politica che, in votazioni segrete, tradisce gli accordi presi con il partito di appartenenza, andando però, in questo caso, letteralmente in soccorso dell’avversario.
La stampa ha iniziato parlando di una “caccia al franco soccorritore” (Alessandro De Angelis, huffingtonpost.it, 30 gennaio 2015), definito come una “nuova figura politica: il franco soccorritore, l’infermiere democratico che tradisce per samaritana necessità e aiuta il nemico” (Carmelo Caruso, Panorama, 2 febbraio 2015), “chi, cioè, ha votato Mattarella anche se la linea di partito era un’altra” (clandestinoweb.com, 31 gennaio 2015), riferito spesso per estensione “al voto di alcuni parlamentari azzurri e di Ncd per sbloccare la partita su Sergio Mattarella” (liberoquotidiano.it, 30 gennaio 2015).

Annunci

Questo è il divorzio

10 febbraio 2015

Zadie Smith

La mattina dopo Natale, sei giorni prima di posteggiare la macchina davanti alla macelleria halal di Mo, Archie era tornato a cercare l’aspirapolvere nella loro casetta a schiera di Hendon Street. Era la quarta visita alla soffitta che faceva in altrettanti giorni per trasferire nel nuovo appartamento le cianfrusaglie rimastegli dal suo matrimonio, e l’aspirapolvere era stato uno degli ultimi oggetti che aveva preteso… era una delle cose più rotte, delle cose più brutte, le cose che si chiedono per pura testardaggine perché si è perso la casa. Questo è il divorzio: portar via la roba che non si vuole più a gente che non si ama più.

Zadie Smith, Denti bianchi, Mondadori, traduzione di Laura Grimaldi