Madeleine sogna

by

Bynum

Il cazzo, quando Monsieur Jouy glielo piazzò nel palmo della mano, pareva prostrato e accusatorio, e Madeleine ne ebbe vergogna dal momento che le altre ragazze non avevano fatto altro che dirle quanto fosse vitale. Ma quando lo strinse con le sue dita grassocce quello fremette nella presa come un uccellino appena nato. Madeleine aveva imparato a scuotere gli alberi del frutteto in modo tale che gli uccellini più indifesi capitombolassero nella culla delle sue mani, e lei gongolava per gli spasmi e i tremori dei loro respiri convulsi. Il membro di Monsieur Jouy le sembrava incredibilmente simile a quegli uccellini. Si opponeva alla pressione delle sue dita con lievi impettimenti uccelleschi, e lei trovava conforto nella consapevolezza che se le sue attenzioni fossero diventate troppo avide il suo violento pulsare non sarebbe scomparso. Quante volte era successo che un uccello in condizioni pietose aveva suscitato in lei una tenerezza così struggente (oh, ti amo! Ti amo!, la ragazza piange per l’uccello tremante) da spingerla ad accarezzarlo fino a ucciderlo. Sotterrato in un letamaio, così che i gatti non potessero fiutare la decomposizione della sua carne, l’uccello è bagnato dalle lacrime, il suo corpo violato.
Monsieur Jouy, disse Madeleine. Non è la prima volta che mi capita.
Il triste e imponente scemo del paese era rimasto senza parole, commosso com’era da tanta abilità. Lei era ammirata dal fatto che se ne stesse impalato come una mummia mentre il suo cazzo fremeva nella sua mano, come se la vita avesse abbandonato il suo corpo nell’impazienza di essere toccata da lei.

Sarah Shun-Lien Bynum, Madeleine dorme, Transeuropa

Annunci

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: