La potenza espressiva di Baccio di Nolfo

by

Baccio di Nolfo, Il trino volto, particolare

[…] Il primo, di prospetto, è quello di un vecchio dalla lunga barba bianca e dai folti capelli argentei; gli occhi si direbbero d’oro, effetto insolito ottenuto dal pittore lasciando le orbite vuote di colore e “colmandole” con il fondo oro caratteristico di queste rappresentazioni. Il secondo, aggettante alla destra del primo, è il più guasto dei tre: si direbbe il profilo di un giovanetto dai lineamenti aggraziati, o forse di una donna. Il terzo, alla sinistra del volto centrale, è il profilo di una colomba; stringe nel becco qualcosa di un rosso ormai dilavato: alcuni vi vedono un vermiciattolo, altri una penna di gabbiano insanguinata.

tratto da Sergio Claudio Perroni, Renuntio Vobis, Bompiani

Annunci

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: