Good Job!

by

storia del mio bambino perfetto, marina viola

È stata Sofia che a poco a poco, a piccoli passi, ha insegnato indirettamente a Luca cosa vuol dire essere fratello o sorella: un abbraccio qui, un bacio là, un: «Good job!» detto senza impegno, e Luca si è avvicinato a lei, chissà, forse anche per starle accanto. A modo suo, s’intende.

Maria Viola, Storia del mio bambino perfetto, Rizzoli

Annunci

Tag: , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: