Le due parti

by

Quand’era una pargoletta, le raccontarono la storia di un sarto che, per paura di perdere la sua ombra, se la cucì addosso. Ecco cosa s’immagina dunque: una donna seduta su una seggiola, a lume di candela, con la mano a coppa accanto all’orecchio, cucita alla donna che sta in piedi alla finestra con una tazza Sèvres in mano. E sa bene che, come tutte le cose cucite, le due parti non possono essere separate se non con la distruzione di entrambe. Di questo è certa. Eppure si ostina a tormentare i lembi; gode nel vedere la ferita che perde sangue, la crosta che viene sollevata da un’unghia.

Sarah Shun-lien Bynum, Madeleine sogna, Transeuropa

Annunci

Tag: , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: