Il lusso è povertà

by

 

copertina_873.jpg

Il giorno dopo, monsieur Ibrahim mi portò a Parigi, la Parigi bella, quella delle foto e dei turisti. Abbiamo camminato lungo la Senna, che non è poi così dritta.
Poi abbiamo passeggiato nei giardini degli Champs-Élysées, tra i teatrini e le marionette. Poi rue du Faubourg Saint-Honoré, piena di negozi di marchi prestigiosi: Lanvin, Hermès, Saint Laurent, Cardin… Mi facevano uno strano effetto quei negozi immensi e vuoti in confronto alla bottega di monsieur Ibrahim, grande sì e no quanto una stanza da bagno ma dove non c’era millimetro lasciato inutilizzato, dove dal pavimento al soffitto, da uno scaffale all’altro, sue tre file e quattro livelli, si trovavano tutti gli articoli di prima, seconda e anche terza necessità.
«È incredibile, monsieur Ibrahim, come le vetrine dei ricchi siano povere. Non c’è niente, là dentro».
«Il lusso è così, Momo. Niente in vetrina, niente in negozio. Tutto nel prezzo».

Eric-Emmanuel Schmitt, Monsieur Ibrahim e il fiori del Corano, edizioni e/o, traduzione di Alberto Bracci Testasecca

Annunci

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: