Il fiasco dei Malavoglia e il silenzio generale della critica (non è cambiato niente, a parte i libri)

by

La-prima-edizione-del-romanzo-I-Malavoglia-1881

I Malavoglia hanno fatto fiasco, fiasco pieno e completo. […] Il peggio è che io non sono convinto del fiasco, e che se dovessi tornare a scrivere quel libro lo farei come l’ho fatto. Ma l’analisi più o meno esatta senza il pepe della scena drammatica non va e, vedi, ci vuole tutta la tenacità della mia convinzione, per non ammannire i manicaretti che piacciono al pubblico per poter ridergli poi in faccia. […] Torelli mi aveva detto che desiderava scriverne nel Corriere: cosa, te lo confesso, che avrei preferito dopo il silenzio generale, perché se io faccio conto del tuo giudizio più di quello di ogni altro, nessuno escluso in Italia, tu hai il gran difetto di essere mio amico, né tutti sanno che ci vogliamo bene, ci stimiamo abbastanza a vicenda per non darci del turibolo nel naso. […] Fortis mi rompe i c… ogni volta che mi vede dicendomi che ha lì sul tavolo il libro, e vuol parlarne lui, come mi disse pure senza farlo per la Vita dei campi, di cui pure mi fece a voce delle lodi che nessuno gli domandava.

Giovanni Verga, lettera a Luigi Capuana, 11 aprile 1881

 

Annunci

Tag: , , , , ,

Una Risposta to “Il fiasco dei Malavoglia e il silenzio generale della critica (non è cambiato niente, a parte i libri)”

  1. avvocatolo Says:

    Wow! Sembro io 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: