Se uno non ha il minimo talento perché si ostina a scrivere?

by

La qualità più importante per uno scrittore, non c’è nemmeno bisogno di dirlo, è il talento. Se uno non ha il minimo talento letterario può scervellarsi finché vuole, metterci tutto il suo ardore, non scriverà mai nulla di valido. Più che una qualità necessaria, questa è una condizione preliminare. Senza carburante, anche l’automobile più bella non va avanti.

Murakami, L’arte di correre, Einaudi, traduzione di Antonietta Pastore

Annunci

Tag: , , , ,

3 Risposte to “Se uno non ha il minimo talento perché si ostina a scrivere?”

  1. M. G. Prometheus Says:

    Non concordo con Murakami.
    Anche uno scritto privo di talento può riuscire a scrivere un romanzo decente, grazie all’impegno nello studio e nell’allenamento. Uno scrittore molto talentuoso che non studia seriamente, però, produrrà solamente schifezze. Insomma, il concetto di talento è sopravvalutato e spesso dannoso.

  2. M. G. Prometheus Says:

    *scrittore

  3. Veronica de Gregorio Says:

    la gente scrive perché è presuntuosa, conosco alcuni che hanno la presunzione di “scrivere” senza aver mai letto un libro, al massimo si fermano alle citazioni di osho! Il talento è il sangue della scrittura, senza non è possibile rifinire neanche l’etichetta di un detersivo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: