Allora il capo sono io

by

 

mrs22-carlotta05.jpg

«Dobbiamo decidere come faremo a farci salvare.»
Ci fu un brusio. Uno dei piccoli, Einrico, disse che voleva andare a casa.
«Piantala» disse Ralph distrattamente, e alzò la conchiglia. «Mi sembra che dovremmo avere un capo che prenda le decisioni.»
«Un capo! Un capo!»
«Io dovrei essere capo» disse Jack con arrogante semplicità «perché sono maestro del coro e capoclasse. So fare il do diesis.»
Un altro brusio.
«Allora,» disse Jack «io…»
Esitava, e intanto il ragazzo bruno, Ruggero, finalmente diede segno di vita e parlò.
«Facciamo le elezioni.»
«Sì!»
«Eleggiamo il capo!»
«Ai voti, ai voti!»
Questo gioco delle elezioni era quasi divertente come la conchiglia.
Jack cominciò a protestare, ma il desiderio generale di avere un capo si mutava clamorosamente nell’elezione proprio di Ralph, per acclamazione. Nessuno dei ragazzi avrebbe potuto darne una buona ragione: se qualcuno aveva dato prova di intelligenza era Piggy, mentre era ovvio che Jack aveva la stoffa del capo. Ma c’era qualcosa di eccezionale nella calma con cui Ralph sedeva immobile, ed egli era alto, bello: c’era soprattutto, oscuro ma potente, il fascino della conchiglia. Chi l’aveva fatta suonare, chi li aveva aspettati sulla piattaforma con quella cosa fragile sulle ginocchia, era diverso dagli altri.
«Quello della conchiglia!»
«Ralph! Ralph!»
«Facciamo capo quello che suona la tromba.»
Ralph impose il silenzio con la mano.
«Va bene. Chi vuole Jack come capo?»
I ragazzi del coro, obbedienti e funerei, alzarono la mano.
«Chi vuole me?»
Tranne il coro e Piggy, tutti alzarono la mano immediatamente; poi anche Piggy tirò su la sua di malavoglia.
Ralph contò le mani.
«Allora il capo sono io.»

William Golding, Il Signore delle Mosche, Mondadori, traduzione di Filippo Donini

Annunci

Tag: , , ,

Una Risposta to “Allora il capo sono io”

  1. SABATOBLOGGER 17. I blog che seguo | intempestivoviandante's Blog Says:

    […] di zoccolo duro e quali sfumature ha questa espressione? Tra le citazioni di libri ho scelto Allora il capo sono io, dal Signore delle mosche di William Golding, libro di cui ho sentito tanto parlare e che mi […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: