Posts Tagged ‘arte’

La contemplazione disinteressata dell’arte

7 giugno 2017

berenson-bernard_cover.jpg

L’attribuzione fu il fondamento della carriera di Berenson. All’inizio degli anni Novanta, bisognoso di credibilità professionale e liquidità finanziaria, con Mary e Senda che lo esortavano a scrivere e guadagnare, cominciò i tre progetti ai quali avrebbe lavorato per il resto della vita: scrivere di pittura e dei pittori per il pubblico generalista e per gli esperti; comporre vasti cataloghi enciclopedici degli autori e dei loro dipinti; autenticare dipinti per il mercato dell’arte. Ognuna di queste attività era per lui causa di tensione. Le considerava tutte in conflitto reciproco e, ancor peggio, ciascuna gli pareva minacciare la contemplazione disinteressata dell’arte, ovvero la cosa che più di tutte lo faceva sentire vicino al sublime.

Rachel Cohen, Bernard Berenson. Da Boston a Firenze, Adelphi, traduzione di Mariagrazia Gini

Il demonio dell’arte

15 febbraio 2016
“Lavoro come un demonio alzandomi alle tre e mezza del mattino. […] e occupiamoci sempre dell’arte che […] è sempre là, sospesa nell’entusiasmo con il suo diadema di Dio.”
Gustave Flaubert, lettera a Ernest Chevalier, 14 agosto 1835