Posts Tagged ‘editore’

Le librerie vanno dissacrate

25 giugno 2017

Soltanto rinnovando completamente la fisionomia della libreria si riuscirà a conservarle il ruolo importantissimo che sino ad oggi essa ha giocato nel mondo editoriale. E la libreria si rinnova innanzi tutto compiendo un coraggioso atto di dissacrazione. Sì, le librerie vanno dissacrate, vanno aperte al passante, vanno rese accoglienti come i più moderni negozi di vendita, senza timore che perdano il loro antico prestigio. Al contrario il prestigio sarà molto maggiore di quello che mai hanno avuto in passato, perché lì dentro operano organizzatori della cultura dal basso, librai che non attendono più il cliente ma promuovono la formazione di un mercato nuovo, la formazione di nuovi lettori non più di seconda bensì di prima categoria e di essi si fanno legittimi ed autorevoli rappresentanti.

Vito Laterza, Quale editore. Note di lavoro, Laterza

Il sacrificio estremo

2 marzo 2012

Voi mi fate troppo poco lavoro ed io invece esigo il contrario. Vorrei che voi sacrificaste ogni affetto di famiglia, ogni pensiero mondano, ogni cura ambiziosa, quel complesso di nonnulla insomma, inseparabili ad una ragazza, per dedicarsi esclusivamente al lavoro che nobilita, per cooperare al mio, cioè al vostro benessere.

Cecilio Vallardi, 30 gennaio 1888

Come un editore

21 ottobre 2010

Un editore […] è fatto più spesso di difetti che di qualità. Deve essere, per esempio, aggressivo, prepotente e colonialista. Deve spingerela propria ambizione fino alla vanità, per fare propria la vanità segreta dello scrittore. Deve saper mentire per poter sostenere anche i libri di cui non sia convinto. Deve, talvolta, dar credito più all’istinto che al raziocinio.

Valentino Bompiani, Discorso in omaggio a Arnoldo Mondadori