Posts Tagged ‘libri’

I libri sono il mio vizio

29 gennaio 2015

624417d8836937b23686ca0e6d20f20d_w190_h_mw_mh

Leggere è un vizio che può sostituire gli altri vizi o a volte al loro posto aiuta tutti i vizi a vivere più intensamente, è una perversione, un morbo divorante. No, non prendo droghe, prendo solo libri, veramente ho anche delle preferenze, molti libri non mi fanno bene, certi li prendo solo al mattino, altri soltanto la notte, ci sono libri che non lascio mai, vado in giro con loro per la casa, li porto dal soggiorno alla cucina, li leggo in piedi nel corridoio, non uso segnalibri, non muovo la bocca per leggere, ho imparato presto a leggere bene.

Ingeborg Bachmann, Malina, Adelphi, traduzione di Maria Grazia Manucci

Calasso su Bazlen

26 settembre 2012

…un uomo che comprava i libri di Kafka e di Joyce nel momento in cui uscivano, per il semplice fatto che erano gli scrittori del momento. Fui lui a scoprire Svevo e a ordinare al suo amico Montale di lettere quello scrittore totalmente ignoto.

Roberto Calasso, la Repubblica, 26 settembre 2012

Perché si scrive (parola di Calvino)

2 Maggio 2012

Un libro viene scritto perché possa essere affiancato ad altri libri, perché entri in uno scaffale ipotetica e, entrandovi, in qualche modo lo modifichi, scacci dal loro posto altri volumi o li faccia retrocedere in seconda fila, reclami l’avanzamento in prima fila di certi altri.

Italo Calvino, “Per chi si scrive? (Lo scaffale ipotetico)”, da Una pietra sopra

Libri trattori

1 febbraio 2012

Non credo di far torto ai libri paragonandoli ai trattori. Sono, in fondo, strumenti per pensare, per capire, per sentire.

Giorgio Manganelli