Posts Tagged ‘William Somerset Maugham’

C’è un unico vantaggio nel fare lo scrittore

23 settembre 2015

c519a2f7a61b452a58021a38e928b4ef_w240_h_mw_mh_cs_cx_cy

Freddy mi lanciò uno sguardo obliquo, come se volesse dirmi qualcosa. C’è un unico vantaggio nel fare lo scrittore, ed è che la gente, non prendendoti sul serio, spesso ti racconta cose che non direbbe mai ai propri pari.

W. Somerset Maugham, “Il grano straniero”, Una donna di mondo e altri racconti, Adelphi, traduzione di Simona Sollai

In nome di un eroismo fasullo

29 dicembre 2014

William Somerset Maugham, uno dei più grandi scrittori del Novecento

Forestier era svanito. Lo ritrovarono solo un’ora più tardi: giaceva morto davanti alla porta del bagno con il terrier morto stretto tra le braccia. Hardy lo fissò a lungo prima di dire qualcosa.
“Imbecille…” mormorò tra i denti, furioso. “Che maledetto imbecille!”
La sua impostura gli era costata cara. Come chi coltivi un vizio finché quello ha la meglio su di lui e lo rende irrimediabilmente schiavo, egli aveva mentito tanto a lungo da credere alle proprie menzogne. Bob Forestier aveva finto per troppo tempo e scordandosi che si trattava di una farsa, si era comportato nel modo in cui il suo stupido, schematico cervello riteneva dovesse comportarsi un gentiluomo. Ormai incapace di distinguere tra realtà e finzione, aveva sacrificato la vita in nome di un eroismo fasullo.

W. Somerset Maugham, “La pelle del leone”, Storie ciniche, Adelphi, traduzione di Vanni Bianconi